giovedì 13 agosto 2009

Pesto alla genovese

Pasta al pesto.....quante volte ci pensiamo come salvapranzo......a me capita sovente di essere in ritardo e pensare a cosa mettere a tavola, quando non ho proprio tempo di spadellare nemmeno un sughetto veloce, ricorro al pesto molto volentieri, anche perchè....ne sono golosaaaa!!!
In questi giorni tra l'altro, andando a fare la spesa da Vincenzo, torno a casa sempre con un bel mazzolino di basilico.... non quello palliduccio e dalle foglie fine e moscette....bensì quello verde, carnoso, profumatissimo.
Quale sistema migliore per conservarlo e ritrovarne i profumi in inverno???
Sicuramente in molti conoscono la ricetta per farlo in casa e io stessa ne ho provate diverse, fino a trovare quello che più di tutti mi è piaciuto.......
Quello del libro base Bimby.......sicuramente pestato al mortaio sarà altra cosa.....ma se avete fretta ;))

Ingredienti per 5 vasetti da 300 gr. circa:

240 gr. foglie di basilico
150 gr. parmigiano grattugiato
90 gr. pecorino grattugiato
90 gr. pinoli
450 gr olio extravergine di oliva
3 spicchi aglio
sale

Lavare delicatamente le foglie di basilico e farle asciugare. Mettere nel boccale il parmigiano, il pecorino, i pinoli, l'aglio e il basilico, frullare: 20 sec. vel 7. Unire l'olio e il sale, emulsionare : 20 sec. vel 4.

Stesso procedimento con un normale frullatore.

Invasare e rabboccare con olio per formare un tappo che lo conservi.
Conservare in frigo per un massimo di 2 settimane, altrimenti congelare.
Prima dell'utilizzo si può allungare con un cucchiaio di acqua di cottura della pasta.


Linguine al pesto:
Tagliare 2/3 patate a tocchetti e metterle a bollire nell'acqua in cui cuoceremo la pasta, scolare tutto insieme togliendo un mestolino di acqua di cottura per allungare il pesto e condire la pasta.
A piacere si possono unire alle patate una manciata di fagiolini.
Stampa il post

10 commenti:

  1. Oggi ti scrivo in italiano, va.... hahahahaha
    Ciccia, tu devi fare le cose con calma, che a correre sempre poi ti viene la colite :-)
    Mettiti calma calma a pestare nel mortaio di marmo, magari mentre ti guardi un film (invece di perdere tempo con "quegli sciagurati" di Facebook hahahaha): sentirai che profumo mentre pesti :-D Anche a me piace molto il pesto, anche se quelli che si comprano spesso sono troppo mallopposi, salati o agliati...
    Un bacione !!!

    RispondiElimina
  2. Anceh noi lo facciamo spesso il pesto, direttamente con il basilico del nostro orticello! Appena fatto è l'ideale per una bella pasta invitante!
    baci baci

    RispondiElimina
  3. La pianta di basilico sul terrazzo si sta lentamente spelacchiando...il pesto è davvero un salvacena veloce e delizioso
    Un bacione e buon ferragosto
    fra

    RispondiElimina
  4. Buonissima la pasta col pesto !

    RispondiElimina
  5. Buonissimo e poi col bimby, pure velocissimo...il che, non guasta assolutamente!

    RispondiElimina
  6. Safracasi...grazie!

    Ja'....con calma??? E chi è costei??? :D
    Anche a me non piacciono più quelli industriali, ma quando finiscono le scorte, c'è solo una marca che mi piaciucchia ;)

    Manu e Silvia....che bello l'ortooooo :))
    Baci

    Fra...grazie mille tesoro, anche a te!
    Bacio grande

    Mary...grazie

    Simo....;)) vero!
    Bacioni

    RispondiElimina
  7. Purtroppo qui il bimby non c'è ancora, ma anche farlo a mano non è che mi costo grande fatica ( santo minipimer!!), anche perchè al pesto d'estate non si può rinunciare e se si conserva un pò x l'inverno, con due lasagnette è un gran mangiare, no??!!

    RispondiElimina
  8. Grazie per gli auguri e Auguri a te per domani , Buon ferragosto !

    RispondiElimina