martedì 2 marzo 2010

Spaghetti Cacio e Pepe

Spaghetti cacio e pepe

Il piatto più semplice e povero della cucina romana... anche il più chiaccherato.....
nei ristoranti locali è tra i primi più richiesti ed apprezzati eppure......
non è mai l'originale.....
ognuno ha la sua tecnica...
eh si....i puristi inoriddiscono davanti alla ricetta che prevede olio o addirittura panna assieme al cacio e al pepe... unici ingredienti che dovrebbero caratterizzare questo piatto.....
ma molti chef ricorrono all'utilizzo dell'uno o dell'altro o addirittura di entrambi.
Dopo vari tentativi e tante informazioni richieste nei vari ristoranti (ormai sono l'incubo degli chef ;D) sono arrivata alla conclusione che:
se la cuciniamo in casa e agiamo rapidamente possiamo tranquillamente riprodurre la vera ricetta, evitando che dal passaggio della preparazione alla tavola passi molto tempo ed evitando, inoltre,che nel frattempo il pecorino coaguli.....
nel caso ci fossero ospiti ....possiamo optare tranquillamente per la versione con l'olio, in questo modo resterà tutto molto più fluido, senza alterare il sapore ;)
Insomma......possibile che il piatto più semplice che ci sia debba farci paura???
Per chi non l'avesse mai provata, consiglio vivamente di farlo....
non lo dico io ........


lo diceva lui....................................

Aldo Fabrizi:

Tu moje, dopo er solito trasloco,
se gode cò li pupi sole e bagni,
e tu , rimasto solo, che te magni,
si nun sei bono manco a accenne er foco?
Un pasto in una bettola, a dì poco,
te costa un occhio appena che scastagni;
si te cucini invece ce guadagni
e te diverti come fusse un gioco.
Mò te consijo na cosetta cicia,
ma bona, pepe e cacio solamente,
che cor guanciale poi se chiama gricia.
E m'hai da crede, dentro a quattro mura
magnà in mutanne....senza un fiato.....gnente....
se gode più dé la villeggiatura


Spaghetti cacio e pepe


ingredienti per 4:
400 gr. spaghetti (io uso il formato alla chitarra di garofalo)
20o gr. pecorino romano grattugiato
pepe
sale

Lessare la pasta in abbondante acqua salata. Scolare al dente, mantenendo un po' di acqua di cottura da parte e trasferirla in una capiente insalatiera (meglio se di acciaio) unire il pepe, un paio di mestolini di acqua di cottura e il pecorino, girare con l'aiuto di due forchette molto rapidamente e con energia. Aggiungere acqua se è necessario fluidificare.
Impiattare e spolverare con ulteriore pepe

Versione con l'olio:
scaldare l'olio in padella e mantecarci la pasta scolata, aggiungere la crema di pecorino che avremo preparato aggiungendo un mestolo di acqua al pecorino mischiato al pepe.
se vogliamo proprio osare, uniamo anche un paio di cucchiai di panna fresca (crema di latte)
Mantecare bene e impiattare. Aggiungere ulteriore pepe, prima di servire

La foto è della versione originale.

A voi la scelta ;)
Stampa il post

24 commenti:

  1. Ci credi che non l'ho mai fatta?
    Ho sempre preferito mangiarla al ristorante, mi intimoriva un po'...grazie per la precisissima spiegazione e buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Buona saporita e gustosa!

    RispondiElimina
  3. BBoni, boni bbbbonni! Ho preso da poco un libro sulla cucina di Roma e del Lazio, e mi diverto a leggere alcuni "passaggi" di personaggi golosi, cioè famosi, che stanno fra le ricette... che sia lo stesso? Anto, questo piatto mi piace da morire (ma senza panna) e a te è riuscito alla perfezione! Bravissima!

    RispondiElimina
  4. Stefania...anche io avevo un timore reverenziale verso questo piatto, ma ultimamente lo faccio spessissimo... quando torno dal lavoro tardi...in un attimo si impiatta ;)
    Grazie a te e buona giornata!

    Mary...grazie!

    Barbara...hahahahaah...troppo bboni!!! ;DD
    La poesia, me l'ha trascritta una mia amica via facebook....mi piace molto trovare vecchie poesie legate ai piatti tradizionali (hai visto quella sul Sartù?) ;)
    Se ne hai qualcuna carina me la mandi? :**
    Grazie mille!
    Pensa che qui a casa c'è chi lo preferisce nature, chi con l'olio e chi con la panna......arghhhhh :)))
    Bacioni

    RispondiElimina
  5. Ah cacio e pepe, sempre sentita nominare. L'ho anche vista cucinare, in una trasmissione tv, ma mai e dico mai mangiata.
    Bacio cara, buona giornata :-)

    RispondiElimina
  6. Ti è venuta davvero bella cremosa! Che spettacolo! :)

    RispondiElimina
  7. E chi l'ha detto, poi, che sia la cosa più semplice? Anche l'aglio e olio dicono lo sia ma, se ci pensi, è difficilissimo lasciare l'aglio solo il tempo necessario, prima che brunisca...
    Grande Fabrizi, l'avevo citata nell'altro blog :-D
    Io preferisco farla "classica" (senza olio e panna), anche se con l'olio l'ho fatta per anni, ma il sapore è diverso: er cacio e pepe ha da èsse rozzo, ruvido: taaanto cacio e taaaanto pepe (visto che era la pasta che gli osti preferivano servire nelle trattorie proprio perchè con il salato del pecorino ed il pepe pungente si potevano vendere litri e litri di vino) hehehehehe

    RispondiElimina
  8. Ma lo sai che non lo conosco?
    Mi sa che devo passare a roma piú spesso :)
    Sembrano buonissimiiiiiiiiiiiiii!

    RispondiElimina
  9. Io l'ho fatta ieri sera. Io la finisco di cuocere direttamente in una padella con il pecorino e il pepe. Viene una meravigliosa cremina.
    No.. dai... l'olio no!!!

    RispondiElimina
  10. Buoniiiii...ogni tanto li faccio anch'io e metto d'accordo tutti quanti!!
    Bravissima ;)

    RispondiElimina
  11. Che bravaaaaaa!! ammazza non sapevo che nell'originale nemmeno l'olio ci andasse!!!! Non si finisce mai di imparare!! Gnamm gnamm :-))) smack!

    RispondiElimina
  12. Hai fatto felice mio marito! L'abbiamo mangiata a Roma e ci è piaciuta moltissimo! Grazie mille per le dritte. Bellissima la poesia! Ciao

    RispondiElimina
  13. Scelgo la versione originale e la proverò sicuramente al più presto. ha un aspetto davvero cremosissimo e molto invitante!
    Grazie per queste tue interessanti precisazioni
    Un bacione e buona giornata
    fra

    RispondiElimina
  14. Ah, questa ci piaceeee!!! S'ha da provà!

    RispondiElimina
  15. era qualche tempo che cercavo la ricetta del vero cacio e pepe... non l'ho mai fatto e sono davvero curiosa di assaggiare questo piatto così semplice e così famoso... grazie per averlo postato... un bacio!

    Vale

    RispondiElimina
  16. Mi sa che è proprio come l'ho mangiato in una osteria a Roma...mi ricordo quanto buono era!
    sarà che per me il pecorino romano è una droga!
    ottima ricettina :)

    terry

    RispondiElimina
  17. mai fatta e mai provata.... è splendida questa pasta! ciao Ely

    RispondiElimina
  18. Basticook...per l'appunto! ;))
    Grazie mille!

    Emi....mai??? Non è possibole...devi devi...mangiarlaaaaa! ;DD
    Se mi vieni a trovare, te la preparo ;)
    Smackkkk

    Elisa...grazie!!!
    Un bacione

    Jajo...e dai....basta non rispondere al telefono o peggio ancora scrivere mail e l'aglio non si brucia!;)
    Quella di "mezzo" con la panna non l'avevi disdegnata e nemmeno quella con l'olio della "spaghettata voiello" :D
    Hai bevuto bene con tutte e due! hihihih

    Mucchinaaaa...grazieeee, ma...nemmeno tu???
    Dai, hai modo di recuperare....vieni il 18 al raduno? ;)

    Alem...dai, se hai gente l'olio è comodo, rimane più fluido per più tempo...;)
    Bacioni

    Laura...grazieeee!!
    Smack

    Claudia...eheheh...abbiamo ancora anni di studi davanti a noi! :DD
    Bacioni

    Acquolina...ne sono felice! Grazie a te!
    baci

    Fra...grazie a te e...fammi sapere ;)
    Un bacio grandeeeee

    Vicky...ecchettelodicoaffà! ;DD
    Grazieee

    Vale...grazie a te!
    Fammi sapere ;)
    bacionissimi

    Terry...grazie di cuore!
    Un bacione

    Ely...grazie infinite!
    Baci

    RispondiElimina
  19. tempo fa'..in uno dei ristoranti "romani" più famosi a Milano ho chiesto questo piatto.............. dopo averlo assaggiato, avrei picchiato volentieri il cuoco!!!! se lo rivedo lo prendo per le orecchie e gli faccio vedere i tuoi!!!!
    ps: il formato di pasta che hai usato è "er mejo!!!!!
    ciaooooo

    RispondiElimina
  20. 'bbbbbbbboni!!!! :P
    manca solo alberto sordi con la mega forchettata di spaghetti che gli cade dalla bocca!! yum!

    RispondiElimina
  21. Ciao! adoriamo questa pasta! il sapore del pecorino, con la nota forte del pepe...davvero ottimi e cremosi in questa veste!
    baci baci

    RispondiElimina
  22. Dario....ahahahahahah...troppo forte! ;))
    Grazie infinite!
    Un abbraccione!!!

    ViaggiandoMangiando...della serie: "m'hai provocato piatto de spaghetti???.....e io me te magno!!!" ;DD
    Grazie mille

    Manu e Silvia...grazie di cuore.
    Baci

    RispondiElimina
  23. Ricetta fantastica, semplice e gustosa complimenti

    RispondiElimina