martedì 10 novembre 2009

Pan de Hojaldre...ovvero pane sfogliato delle Simili


Nel post precedente, accennavo all'ultimo incontro con le Simili.....
come si fa ...secondo voi a partecipare ad un corso...
uno di quelli che ci appassiona... quando seduti a prendere appunti, ci prudono le mani per la voglia di impastare....
ebbene, come si fa a tornare a casa e non mettere subito in pratica quello che abbiamo imparato?
Ma siii....mi devo riposare, ma mica impasto con i piedi.....o forse per qualcuno si???? :D
Tema del corso erano i dolci natalizi (questi sono tutti in scaletta da provare) e pani delle feste.
I nodini in padella e i panini semidolci, ormai presenze fisse sulla mia tavola.
Ma il più bello...quello che mi ha affascinato più di tutti è il pan de hojaldre, originario della Spagna, meglio conosciuto come pane sfogliato delle Simili.

La solita modifica da me apportata è la diminuzione del lievito, aumentando i tempi di fermentazione.


Ingredienti:

Lievitino:
100 gr. farina 0
50 gr. acqua
4 gr. lievito di birra fresco

Impasto:
500 gr. farina 0
250 gr. acqua
20 gr. olio
10 gr. lievito di birra fresco
10 gr. sale
30 gr. olio per sfogliare





A mano:

Impastare il lievitino, coprire ermeticamente e far lievitare fino al raddoppio. Circa due ore.

Fare la fontana, fondere al centro il lievito con l'acqua, unire il lievitino spezzettato, un poco di farina poi il sale e l'olio. Amalgamare bene e finire l'impasto.
Dividere in due parti, fare due filoni e farli riposare coperti a campana per 10 minuti.
Spianarli con l'aiuto di un matterello in un rettangolo di circa 20 x 30 cm con mezzo centimetro di spessore.
A questo punto per ottenere quattro pani, tagliare a metà con l'aiuto di una rotella tagliapizza.
Con un pennello ungere con olio e arrotolarli stretti dalla parte più stretta, man mano che arrotoleremo, l'olio tenderà ad uscire fuori, per evitare questo, scavallare lo strato d'olio, sollevando leggermente l'impasto quando necessario.
Disporre su due teglie ricoperte di carta forno con la parte di giunzione in basso. Con l'aiuto di un cutter affilato, incidere il pane nella parte centrale ed entrare fino a toccare quasi la teglia.
Coprire con canovaccio bagnato e strizzato e far lievitare nel forno spento per circa due ore.
Infornare a 200° su due livelli modalità ventilato e cuocere per 30/35 minuti.

Planetaria:

Preparare il lievitino nella ciotola, coprire con pellicola e far lievitare fino al raddoppio. Circa due ore.
In questo modo non dovremo spostarlo al momento di impastare.
Una volta lievitato, unire l'acqua in cui avremo disciolto il lievito e lavorare un po' con il gancio impastatore a vel. 1. Inserire la farina, l'olio e il sale, passare a velocità 2 ed impastare finchè il composto non si aggrappa al gancio impastatore.
Dividere in due parti, fare due filoni e farli riposare coperti a campana per 10 minuti.
Spianarli con l'aiuto di un matterello in un rettangolo di circa 20 x 30 cm con mezzo centimetro di spessore.
A questo punto per ottenere quattro pani, tagliare a metà con l'aiuto di una rotella tagliapizza.
Con un pennello ungere con olio e arrotolarli stretti dalla parte più stretta, man mano che arrotoleremo, l'olio tenderà ad uscire fuori, per evitare questo, scavallare lo strato d'olio, sollevando leggermente l'impasto quando necessario.
Disporre su due teglie ricoperte di carta forno con la parte di giunzione in basso. Con l'aiuto di un cutter affilato, incidere il pane nella parte centrale ed entrare fino a toccare quasi la teglia.
Coprire con canovaccio bagnato e strizzato e far lievitare nel forno spento per circa due ore.
Infornare a 200° su due livelli modalità ventilato e cuocere per 30/35 minuti.

Bimby:

Impastare il lievitino, coprire ermeticamente e far lievitare fino al raddoppio. Circa due ore.
Spezzattarlo nel boccale ed unire l'acqua e il lievito; 20 sec. vel. 2. Unire la farina, l'olio e il sale e impastare 2 minuti modalità spiga. Compattare bene e finire l'impasto a mano.
Dividere in due parti, fare due filoni e farli riposare coperti a campana per 10 minuti.
Spianarli con l'aiuto di un matterello in un rettangolo di circa 20 x 30 cm con mezzo centimetro di spessore.
A questo punto per ottenere quattro pani, tagliare a metà con l'aiuto di una rotella tagliapizza.
Con un pennello ungere con olio e arrotolarli stretti dalla parte più stretta, man mano che arrotoleremo, l'olio tenderà ad uscire fuori, per evitare questo, scavallare lo strato d'olio, sollevando leggermente l'impasto quando necessario.
Disporre su due teglie ricoperte di carta forno con la parte di giunzione in basso. Con l'aiuto di un cutter affilato, incidere il pane nella parte centrale ed entrare fino a toccare quasi la teglia.
Coprire con canovaccio bagnato e strizzato e far lievitare nel forno spento per circa due ore.
Infornare a 200° su due livelli modalità ventilato e cuocere per 30/35 minuti.
Stampa il post

43 commenti:

  1. Semplicemente favoloso questo pane! Tra tutte le cose assaggiate prodotte dalle sisters, questo è quello che mi ha colpito di più. Fragrante, profumato e con la crosticina scrocchiarella. Ti è venuto benissimo!! Quindi non abbiamo solo parlato ma qualcosa è stato appreso::))

    RispondiElimina
  2. Mamma mia Antonè.. più guardo ciò che fai.. più mi dico.. "che maga del pane sei!" ahahahaha bacioni cara :-)

    RispondiElimina
  3. Sono semplicemente estasiata!!!!! :-)))

    RispondiElimina
  4. Anto, me lo segno e lo provo di sicuro!!!
    E' splendido! Immagino la bontà!!!
    Poi ti faccio sapere!!!!
    Grazie!
    smack!!!!

    RispondiElimina
  5. bellissimo, sembra una scultura!!!!!

    RispondiElimina
  6. ma dai, che carucci così piccoli!
    io, sempre ligia a quello imparato, l'ho fatto sempre e solo a filone ... mmmmhhh, che voglia di addentarlo!
    ma sai che le sorelle resteranno a roma ancora tutta questa settimana?

    RispondiElimina
  7. uuuhhh fantastico!! bravissima!! per il lievitino che farina hai usato?

    RispondiElimina
  8. Grazieeeeeee...per la versione Bimby!!!
    Deve essere davvero spettacolare 'sto pane...!!!
    Gnammmm

    RispondiElimina
  9. Antonella sono spettacolari: brava!!

    RispondiElimina
  10. Che bello questo pane! Sei proprio brava, Anto!..
    Un bacio

    RispondiElimina
  11. Antoooo che spettacolo di paneeee!!!!!!!!
    Una domandina come hai fatto a partecipare al corso delle simili ?

    RispondiElimina
  12. Spettacoli panini, belli e buoni! complimenti!
    baci

    RispondiElimina
  13. Questo pane io l'ho già visto e mi ha incuriosito non poco..mi piacerebbe farlo...Mitiche sempre le Simili...Brava Anto l'hai riprodotto perfettamente!!Complimenti!

    ciao ciao

    RispondiElimina
  14. E' bellissimo, non lo avevo mai visto, pensi che si possa fare con la pasta madre?
    Le sorelle Simili hanno dato delle dosi in merito?
    Grazie di averlo postato cara Anto

    ps: un pane così di certo non può essere realizzato con i piedi, altrimenti sarebbero magici!

    RispondiElimina
  15. (^_^) ciao Antonella, complimenti questi panini sono perfetti (-_^) un abbraccio baci baci ♫♫♫♪♪

    RispondiElimina
  16. Ma allora non stavi "appupazzata": prendevi appunti ! :-D
    Bellissimi Antonelli' !!! E se il sapore è lo stesso..... :-D

    RispondiElimina
  17. Che bello...sei fantastica con il pane...questo è stupendo da vedere dispiace quasi mangiarlo di la verità.....buona giornata Luisa

    RispondiElimina
  18. ....dopo aver visto a te anche Jacopo ieri sera si è messo a farlo.....brava Antonella ti sei messa subito all'opera ....anche io quando sono arrivata al corso delle Simili mi sono data da fare: sono arrivata nel momento in cui sfornavano il pandoro...e ho mangiato ahahaha

    RispondiElimina
  19. mamma mia Anto questo pane è un vero capolavoro, nn ho parole s nn bravissima!!evviva le simili!!!baci imma

    RispondiElimina
  20. Il corso delle Simili... l'ho fatto nel lontano Novembre 2004.... un bellissimo ricordo!!! E questi panini sarebbe ora anche per me di rifarli :-P Buona serata Laura

    RispondiElimina
  21. Paola...confermo! Questo pane è favoloso, nonostante le chiacchere....abbiamo appreso ;)
    Baci

    Claudia...seeeeee...ma quale maga...
    semplicemente innamorata della panificazione ;))
    bacioni

    Pippi...grazie infinite!

    Mela...aspetto ;))
    Grazie!
    Baci

    Luby...piace tanto anche a me ;))

    Cindy...ma come? Anche le mitiche hanno cambiato sistema saltando le prime pieghe di sfogliatura....prova così ;))
    Lo so, ma ripetono lo stesso corso a più gruppi :-/
    Bacioni

    Federica...hai ragione...non ho specificato, ma ho usato la 0...vado ad aggiungere ;)

    Simooo...di nulla cara, l'ho fatto pensando a te! ;)
    Bacioni

    Barbara...grazie infinite!

    Giulia...grazie mille!
    Bacioni

    Lelli...grazie!Appena ho saputo che sarebbero venute a Roma, ho prenotato il corso.....bisogna farlo con largo anticipo, perchè fanno sempre il tutto esaurito ;).... considera che era giugno.....

    Maria...grazie mille!
    bacioni

    Marena...grazie mille, se hai occasione provalo...ti assicuro che oltre che bello è anche buonissimo ;-9
    Bacioni

    Milla....:D grazie tesoro! Per la pm non saprei....nemmeno le Simili hanno dato le proporzioni....bisognerebbe studiarsela un po' ;))
    Bacioni

    May...grazie mille!!! Che belli i tuoi commenti con le note musicali....come fai?
    Bacioni

    Jajo...stesso identico sapore....anzi ancor più profumato in virtù della minor quantità di lievito. Come hanno detto le sisters, loro sono costrette ad abbondare per i tempi ristretti nei corsi :-/.
    Io mi appupazzo quando mi concentro :DDD

    Luisa...eh si...prima si è sottoposto ad un lungo servizio fotografico :D
    Oltre che bello è buono buono e si sfoglia completamente...
    Bacioni

    Claudia...operativa come sempre! :D
    Vengo subito a vedere quello di Jajo
    Bacioniiii

    Marsettina...grazie mille!

    Imma...hip hip urrà....se non ci fossero, bisognerebbe inventarle ;))
    Grazie infinite!

    Laura...per me è il terzo e purtroppo ho saputo che a Roma non torneranno più :(
    Devo inventarmi qualcosa ;))
    Grazie, buona serata anche a te!

    RispondiElimina
  22. Antonella, sono davvero bellissimi, avendo il bimby appena posso preparerò. Grazie e complimenti

    RispondiElimina
  23. che belli...sei bravissima...
    ciaoooo

    RispondiElimina
  24. sono bellissimi questi panini...

    RispondiElimina
  25. I tuoi panini sono dei veri piccoli capolavori.
    Complimenti.
    Un saluto
    Kemi

    RispondiElimina
  26. credevo che questo fosse il pane biove delle simili, o magari è simile (ohohoh che simpatico gioco di parole.... -__- )
    beh comunque brava..io non credo che sarei riuscita a cavarmela con l'olio che fuoriesce dalla sfogliatura..quando le cose vanno così in genere mi incaz** e impasto tutto insieme...e ovviamente rovino tutto -__-*
    vabbè insomma..per essere una con una stampella te la cavi ragazza eh!

    bacilli!

    RispondiElimina
  27. Clementina...grazie mille!

    Ale...grazie a te ;)

    Emamama...grazieeee
    baci

    Roxina...Michiiii grazie mille e bentornata!

    Kemikonti...grazie infinite!
    Ciao

    Cuochella...ahahahah...me fai morì!!! E poi....non ci credo assolutamente....con la tua manualità, altro che sfogliature!!!
    Baciolli!!! ;***

    RispondiElimina
  28. Bellissimo, per adesso ho in forno il pane con la zucca rossa (con la tua pasta madre....) Baci

    RispondiElimina
  29. Wow!

    Chissà che spettacolare pane natalizio potresti sfornare per il giochino di quest'anno, "Un Soave Natale"!

    RispondiElimina
  30. Ciao Val! Grazie dell'invito...parteciperò di sicuro ;)

    RispondiElimina
  31. Ciao, ho preparato il tuo pane. E' nel forno a lievitare. Vorrei solo farti una domanda. Non deve essere sfogliata? Ti ringrazio per la versione Bimby che è sempre super apprezzata.
    Rispondimi!
    Un caro saluto
    germana

    RispondiElimina
  32. Ciao Germana! Penso che ormai (vista l'ora ;D) avrai già constatato che viene benissimo......arrotolandolo su se stesso si crea una bellissima sfogliatura ;)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  33. ciao antnoella in effetti è venuto bene anzi ti dirò di più ne ho fatto uno sfogliato e uno come il tuo e non c'era quasi differenza. Complimenti per il blog è molto bello e penso che ne approfitterò spesso. Posso?
    Ciao
    germana

    RispondiElimina
  34. Puoi??? Ma certo!!!;))
    Grazie mille.
    Ciao

    RispondiElimina
  35. Trovo che questo pane abbia solo un difetto: è troppo buono!!!! Baci, Paola

    RispondiElimina
  36. Hai ragione Paola!!!
    ne mangerei a quintali ;-9
    bacioni

    RispondiElimina
  37. magnifica questa pizza ..........antonella ti ho mandato la mail , ma scusa mi sono dimenticata di chiederti se sai come trovare il calendario dei corsi delle sorelle Simili ......così imparerò la pasta madre ...........baci Giu e buon appetito

    RispondiElimina
  38. scusa ho sbagliato a postare il mio commento baci Giu

    RispondiElimina
  39. Giusi....non preoccuparti...tanto le notifiche mail, mi portano anche ai vecchi post ;)
    Non ho ricevuto la tua mail privata :-/ hai preso l'indirizzo nella colonna destra?
    Fammi sapere.....così te la porto io la pm....
    Le Simili non faranno più corsi.....hanno deciso di smettere purtroppo :(
    Bacioni

    RispondiElimina
  40. Bellissimo questo pane (l'ho beccato via Pinterest), mi hai fatto venire una gran voglia di provare! Ora prudono anche a me le mani :o)

    RispondiElimina